Cosa fare e cosa evitare per risparmiare sulle spese di riscaldamento

Se vuoi risparmiare sulle spese energetiche, una delle spese che incidono maggiormente in un bilancio familiare, ecco alcuni semplici consigli per ottimizzare i consumi riducendo gli errori più comuni.

Da fare:

  • Regola il termostato tra i 18 e i 20 gradi e tieni la temperatura costante
    Tieni la temperatura costante e uniforme in tutte le stanze: ciò consentirà al calore di distribuirsi adeguatamente negli ambienti, evitando dispersioni e ottimizzando i consumi.
  • Controlla gli spifferi
    Porte e finestre sono i principali responsabili della dispersione del calore. Utilizza paraspifferi e fai controllare le cerniere: ciò ti aiuterà a ridurre le dispersioni di aria calda e a mantenere l’ambiente più isolato.
  • Coibenta soffitto e pareti per evitare dispersioni di calore
    Il soffitto e le pareti coibentate proteggono la casa dalle dispersioni di calore e aiutano a mantenere stabile la temperatura impostata. Così l’ambiente sarà perfetto e starai a tuo agio anche se il termostato è al minimo.
  • Mantieni la caldaia al minimo e la temperatura di mandata dell’acqua bassa
    Mantieni la caldaia accesa al minimo e la temperatura di mandata dell’acqua bassa: otterrai un risparmio minimo del 15%.

Da non fare:

  • Non aumentare la temperatura solo quando sei in casa
    Cambiare la temperatura del termostato non ti fa risparmiare ma al contrario crea dei picchi di riscaldamento che fanno lievitare i consumi.
  • Non tenere le finestre aperte con i caloriferi accesi
    Evita di tenere le finestre aperte mentre i caloriferi sono accesi: il calore si disperde e gli ambienti non riescono a raggiungere la temperatura ideale per garantire il massimo comfort.
  • Non vestirti come se fosse estate
    Non indossare abiti troppo leggeri mentre sei in casa, ma indossa capi che tengono caldo il corpo. In questo modo non avrai bisogno di alzare troppo la temperatura del termostato e la tua casa risulterà ugualmente confortevole.

Per concludere, tenere una temperatura ragionevole e costante rende di più rispetto al funzionamento a alta temperatura solo per alcune ore della giornata, poiché la quantità di calore perso nei fumi è meno rilevante.

Pensa anche alla tua salute: una temperatura tra i 18 e i 20 gradi è l’ideale per evitare gli sbalzi che provocano i classici malanni di stagione.