Bagno urban jungle: quali sono le piante più adatte?

Un bagno in cui vive la natura, una stanza in cui a dominare è il respiro vitale. Il bagno urban jungle prende in prestito i pattern tipici del rigoglioso mondo tropicale per farli diventare un elemento d'arredo lussureggiante. Rivestimenti, materiali naturali, piante e vasi contribuiscono a rendere questa stanza un ambiente incontaminato, nonché un luogo in cui rilassarsi e liberarsi dallo stress della giornata.

In un bagno di questo tipo sono proprio le piante a giocare un ruolo fondamentale: quali scegliere e, soprattutto, come e dove posizionarle? Approfondiamo l'argomento per capire quali sono le varietà più adatte a vivere nel nostro attualissimo bagno in stile urban jungle.

 

Piante in bagno: quali sono le più adatte

La scelta si indirizzerà verso quelle piante che meglio si adattano al particolare microclima della stanza. Il bagno è di solito uno dei locali più umidi della casa e, non di rado, fra i meno illuminati.

Di tutte le varietà disponibili sul mercato, le piante tropicali sono quelle che fanno al caso nostro. In natura sono infatti abituate a sopportare alti tassi di umidità (tra il 60% e l'80%) e tollerano bene la scarsità di luce naturale.

Se il vostro bagno è particolarmente buio, scegliete felci e aloe vera. Le felci, in particolare, conferiranno alla stanza un incantevole aspetto rigoglioso. Qualora non vogliate rinunciare alla bellezza dei fiori, optate per le orchidee. Benché abbiano la nomea di essere “complicate” e difficili da curare, in realtà sono piante perfette da mettere in bagno, dove potranno godere di tutta l'umidità di cui necessitano per crescere bene.

Un’alternativa è la Sansevieria o pianta serpente, ottima anche per purificare aria e ambiente. Il suo aspetto scenografico, i suoi magnifici colori e la sua elevazione verso l'alto la rendono particolarmente indicata per essere posizionata sul pavimento. Ha bisogno di poche cure e si adatta perfettamente a vivere in bagno.

Se desiderate un ambiente verde e lussureggiante, la pianta ragno è quello che fa per voi. Chiamata anche Falangio, è davvero semplice da coltivare e si adegua benissimo agli ambienti con forti escursioni termiche. Oltre a migliorare la qualità dell'aria, la pianta ragno dà il meglio di sé quando viene appesa al soffitto.

 

Dove posizionare le piante in bagno

Ora che sappiamo quali sono le piante più adatte a decorare il nostro bagno urban jungle, è arrivato il momento di scoprire dove posizionarle. Il cruccio di molti potrebbe essere quello di affollare un locale che, spesso, è già piccolo in partenza. Ma vogliamo darvi una bella notizia: le piante riescono a rendere gradevoli anche le stanze da bagno con metratura ridotta, senza per questo dare l'impressione di un ambiente caotico o troppo carico.

Le alternative sono numerose, eccole qui di seguito.

  • Piante sospese per il bagno: la natura scende rigogliosa dal soffitto. Le piante sospese hanno il grande vantaggio di non ingombrare il pavimento e di abbellire pareti spesso spoglie. I vasi, appesi con ganci e spago, possono giocare con le altezze e donare alla stanza un aspetto dinamico. Statene certi: una volta che avrete fatto la conoscenza del floating garden, non potrete più farne a meno.
  • Piante sulle mensole del bagno: posizionare piante e vasi su mensole del bagno (già esistenti o da realizzare) è un’opzione più classica ma altrettanto scenica. Creare piccoli angoli verdi contribuirà a dare carattere e originalità al vostro bagno in stile urban jungle.
  • Piante sul piano del lavabo: se il vostro bagno è dotato di un lavabo da appoggio, il piano che lo ospita può diventare uno dei luoghi prediletti per accogliere piante e, soprattutto, fiori. Provate a immaginare la bellezza di un'orchidea fiorita che si riflette nello specchio posto di fronte al lavabo: un tocco di eleganza impagabile.
  • Piante appoggiate sul pavimento del bagno: una possibilità da tenere in considerazione solo qualora il vostro bagno sia di ampia metratura. Se ne avete modo, sfruttate la grandezza dell’ambiente per accogliere piante come la Sansevieria, di grande effetto se posizionata in un vaso appoggiato direttamente sul pavimento.

Piante intorno alla vasca da bagno: avete una vasca da bagno freestanding? Benissimo: le piante creeranno una vera e propria oasi di benessere, dividendo la vasca dal resto della stanza. La porzione di bagno in cui è posizionata la vasca diventerà più appartata, intima e soprattutto rilassante. Provare per credere.

 

LEGGI ANCHE: Arredo bagno: bagno in stile urban jungle, dalle piante ai rivestimenti